LA BIOCA: Una realtà nel Barolo  

Nata con l’intenzione di accaparrarsi importanti quote di mercato, la cantina tradisce già nel nome quella che è la filosofia aziendale che persegue, dal momento che la parola “Biòca” in dialetto piemontese identifica una persona caparbia, cocciuta e determinata.

“Poco meno di dieci ettari, tra vigneti di proprietà e appezzamenti vitati in affitto: La Biòca è una piccola cantina delle Langhe, situata a Serralunga d’Alba, in provincia di Cuneo.

L’azienda propone una gamma di etichette che include tutte le più importanti varietà vitate che si incontrano in Piemonte, quali dolcetto, barbera, nebbiolo, freisa, favorita, arneis e chardonnay.

Doverso incipit: conosco bene, molto bene questa azienda ed i suoi vini, perché ho avuto l’onore e l’onere di accompagnarla nell’atto di muovere i suoi primi passi su Salerno e provincia! Quindi, non chiedetemi imparzialità …perché a La Biòca mi ci sono affezionato!

Insomma, un’azienda che, giorno dopo giorno, si sta affermando sul mercato contraddistinta dall’alta qualità delle produzioni: sempre più I locali dove è possibile degustare ed acquistare i vini, sia in Italia, sia all’estero, e che sta conquistando l’apprezzamento dei critici di settore e la fiducia del consumatore.

Portando avanti con convinzione e tenacia un progetto vitivinicolo relativamente giovane, ma già di successo, “La Biòca” è oggi una realtà da 50mila bottiglie annue, capaci di esprimere pienamente tutta l’eccellenza del territorio, e in grado di attestarsi in toto su altissimi livelli qualitativi. 

Da tutto questo prende vita una gamma di vini intrigante e interessante, varia e capace di rispondere a tutti i gusti, nonché fedele specchio delle più radicate tradizioni delle Langhe piemontesi. Dallo Spumante Extra Dry “Ricciante” al Moscato d’Asti “Moschiaccio”, si passa all’Arneis “Ariss” e al Rossese Bianco “Cyrogrillo”, per poi proseguire con lo Chardonnay “Snicc Ant la Ro”, con il Rosato “Karina”, con il Dolcetto “Ricciaia”, con la Barbera d’Alba “Zabaldà” e con il Nebbiolo “Riccinnebbia”. Una linea dedicata a specifiche selezioni, infine, è stata pensata per valorizzare vecchi vigneti e singoli cru.

Bottiglie, in sostanza, quelle che rimandano al nome de La Biòca, da scoprire una a una, certo del fatto che difficilmente rimarrete delusi.

Concludo, La Biòca, ne sono certo, sempre vi accoglierà con gioia e simpatia, aprendovi le porte della cantina per permettervi di scoprire come nascono i suoi vini: per questo, se passate nei pressi di Barolo, vi consiglio di ritagliare il tempo per una visita ed una degustazione

CANTINA 

 Via Alba 13/A

Serralunga d’Alba 1250 ( CN)

info@labioca.it

Articoli Recenti